Yoga e il Solstizio D’inverno!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nei giorni immediatamente prima del Natale, qualcosa di straordinario e di magico accade, è il solstizio d’inverno. Si entra ufficialmente in quello che viene definito  “l’inverno astronomico”.
Il sole raggiunge la sua massima distanza dalla terra, con il risultato di avere il giorno più corto dell’anno (che non è Santa Lucia!), ma non solo. Il  solstizio d’inverno simboleggia la morte che dà inizio alla rinascita del Sole e dell’uomo: il Vecchio Sole muore e si trasforma nel Sole Bambino che rinasce dall’utero della grande Madre Terra
Da sempre l’uomo ha cercato nel Cielo la risposta alle sue domande. Il Sole è simbolicamente connesso all’idea di immortalità e, sin dai tempi primitivi, era infatti considerato una divinità fondamentale, in grado di donare la vita.
Il solstizio d’inverno è quindi un momento di grande rigenerazione cosmica per l’universo che si appresta a una seconda nascita spirituale, accedendo a quella che gli induisti definiscono la “via degli dei”, o devayana,  e per l’essere umano che intraprende la via dello sviluppo sovraindividuale. È il momento dell’apertura del settimo chakra, quello della corona, che si trova sulla sommità del capo, che dona l’illuminazione. L’uomo prende coscienza della vera spiritualità sua e del cosmo.
Questo è il momento in cui l’energia, che ha cominciato a raccogliersi dentro di noi durante tutto l’autunno, crea e germoglia piano piano. La natura e il nostro corpo cominciano piano piano a sintonizzarsi con la luce. È il momento ideale per ripartire, creare nuovi propositi per questo nuovo ciclo che darà i suoi frutti in occasione del solstizio d’estate.

Proprio in occasione di questo interessante evento le nostre Teacher ti accompagneranno nella guida delle asana che preparano il corpo ad affrontare il torpore dell’inverno.:)

Namastè.