Yoga antistress prima di una riunione

Il ritorno in ufficio, dopo mesi di smart-working, può portare ad emozioni contrastanti: si può passare dall’eccitazione di tornare ad una semi-normalità all’ansia. 

Infatti rivedere i propri superiori o semplicemente i colleghi o riprendere ritmi differenti può portare ad uno squilibrio fisico e mentale. In poche parole ci può portare ad un profondo stato d’ansia continua.

Comprendere cosa ci affligge e capire le cause del nostro stato d’animo è un passo fondamentale per la gestione del problema. Inoltre, esistono alcune tecniche e asana particolari per rilassarsi prima  di una riunione importante o, semplicemente, da praticare al mattino prima di una giornata lavorativa intensa

Che cosa si intende per ansia

L’ansia è una reazione adattiva del corpo ad un evento esterno, solitamente improvviso. In realtà trae le sue origini dal nostro lontano passato, dal meccanismo di attacco-fuga che ha garantito la sopravvivenza dell’uomo quando doveva scappare dagli animali feroci. 

Posto di fronte ad un pericolo (o ciò che è considerato tale), ogni uomo reagisce con alcuni cambiamenti fisiologici che avvengono nel corpo che sono utili alla difesa: accelerazione del battito cardiaco, aumento del ritmo del respiro, aumento dell’attenzione e della vigilanza e della tensione muscolare. 

Questo meccanismo antico di difesa, nella società odierna, si trasforma in una reazione dell’organismo a una situazione potenzialmente pericolosa che oggi viene spesso evocata da motivazioni interiori più che da un reale pericolo esterno. I cambiamenti fisiologici si trasformano da meccanismo di difesa ad ansia e, in casi peggiori, in attacchi di panico. Le alterazioni neuro-fisiologiche del nostro corpo in uno stato di ansia mina la nostra capacità di attenzione e porta a pensieri ossessivi. 

Come combattere l’ansia prima di una riunione

Se la riunione è al mattino appena arrivati, il consiglio è di praticare a casa una sessione di yoga con pochi semplici esercizi e poi di proseguire con una bella doccia con acqua tiepida per rilassare ancora di più i muscoli e aprire corpo e mente alla giornata recuperando al meglio le energie necessarie. 

Le tecniche yoga che analizzeremo qui di seguito ci permettono di: 

  • combattere l’accelerazione del respiro 
  • rilassare i muscoli tesi 

Tecniche di respirazione per combattere l’ansia

Se non si ha la possibilità di praticare yoga o se l’ansia è sopraggiunta sul luogo di lavoro possono venire in aiuto alcune tecniche di respirazione. Ecco un esempio di esercizio da praticare al momento. 

1- Siediti su una sedia e appoggia tutta la schiena sullo schienale in modo sciolto

2- Fletti le ginocchia seguendo la forma della sedia e, se possibile, appoggia per bene i piedi a terra (togliere le scarpe e farlo con le calze sarebbe il massimo!)

3- Ora concentrati sul respiro seguendo le istruzioni che seguono (che si possono praticare sia seduti su una sedia che su un tappettino con le gambe incorciate) 

Photo by Lutchenca Medeiros on Unsplash

La tecnica del Sukasana: respiro intenso dal naso in quattro passagg

1- Inspirando espandi il torace portando il petto verso l’alto

2- Espirando fletti il busto curvando la schiena 

3- Inspirando nuovamente solleva le spalle verso l’alto 

4- Espirando lascia cadere le spalle verso il basso 

Altre Asana per allentare la tensione prima di una riunione

Oltre alle tecniche di respirazione vengono in aiuto ovviamente anche tante asana adatte al rilassamento. Ecco le principali: 

  1. Vajrasana: in ginocchio, seduto sui talloni, unisci le mani dietro la schiena oppure abbraccia i gomiti. Porta il capo verso il basso e durante l’inspirazione ruotalo prima lateralmente e poi verso l’alto. Durante l’espirazione ruota prima lateralmente e poi verso il basso facendo dei cerchi completi. Rimani in ascolto per qualche minuto e respira profondamente. 
  2. Adhomukha Svanasana e Urdhva Mukha svanasana: seduti a terra in ginocchio, in appoggio sui talloni, espirando, fletti il busto in avanti portando la fronte a terra e le braccia distese innanzi a te con i palmi a terra e le dita ben separate. Inspirando solleva il bacino da terra, distendi le gambe ed espirando avvicina i talloni a terra. Mantieni l’asana per almeno 10 respiri profondi.

Yoga in viaggio: come praticarlo fuori casa

Dopo mesi e mesi di appuntamento fisso quotidiano o settimanale pensi di dover appendere il tappetino yoga in attesa del tuo ritorno dalle vacanze? Niente di più sbagliato!

In realtà praticarlo in vacanza è del tutto possibile, anzi! Spesso in luoghi di montagna, di mare o di campagna, lontani dallo stress cittadino, si può anche intensificare. Avendo molto più tempo a disposizione, è possibile dedicargli ancora più tempo e aumentare la durata delle sessioni o dividerle in più momenti.

Lo yoga in vacanza: i benefici

Immagina di essere in riva al mare e di essere arrivato prima di tutti all’alba. Accanto a te c’è solo il rumore lieve delle onde, il profumo di salsedine e il primo tepore del sole. Oppure, se in montagna o in campagna, immagina l’aria fresca della mattina, il verde che ti avvolge come in un abbraccio… non ti resta che buttare giù il tappetino! Ecco i principali benefici che apporta praticare yoga in vacanza:

  1. Aumenta il contatto con la natura
    Se si vive in città la vacanza è spesso l’unico periodo dell’anno in cui possiamo trascorrere più tempo immersi nella natura: dalle passeggiate in montagna, ai giri in bicicletta in campagna alle lunghe nuotate in mare. Praticare yoga in un paesaggio naturale permette di fare il pieno di ossigeno, di rigenerarsi e di fondersi con la natura circostante.
  2. Diminuisce lo stress quotidiano
    Spesso si è convinti che allontanando la fonte di stress quest’ultimo diminuisce automaticamente. Purtroppo spesso questo non accade perché il malessere che ci portiamo dentro rimane con noi anche in vacanza. Il respiro lento, profondo e naturale dello yoga e la pratica di alcune asana specifiche permettono al corpo si allontanare tutte le tensioni e allontanarle davvero facendo sì che la vacanza diventi davvero un momento rigenerante di stacco dallo stress.
  3. Invita a prendersi un momento per sé
    Praticare yoga in vacanza permette di impostare una routine quotidiana di benessere. Permette di dedicare del tempo solo a se stessi e cioè di ritagliarsi del tempo prezioso nel quale rilassarsi, praticare sport attivando gli ormoni del buonumore.
  4. Aumenta la flessibilità
    Con la pratica e la perseveranza praticare yoga aumenta la flessibilità e allenta le tensioni presenti nel corpo preparando al meglio alle avventure della giornata.
  5. Rilassa al meglio a fine giornata
    Dopo una giornata di mare, tra nuotate, giochi in spiaggia e sole o dopo una bella passeggiata in montagna, non c’è niente di meglio che praticare le Asana serali per rilassare tutti i muscoli e conciliare il sonno.
  6. Intensifica il buonumore
    Secondo recenti studi lo yoga, così come la pratica di tutti gli altri sport, aumenta la serotonina e l’attività immunitaria del corpo.
  7. Permette di vivere il qui e ora
    Spesso in vacanza è difficile mettere in pratica uno dei principi base della meditazione che accompagna la pratica dello yoga: il “vivi qui e ora” della filosofia buddhista. praticare yoga in vacanza può aiutarci a recuperare la consapevolezza persa e a ritrovare l’equilibrio interiore.
    Se si fa un lungo viaggio, magari in aereo o se si è soggetti a disturbi legati al cambio d’aria, lo yoga può anche aiutare a rilassarsi e ritrovare l’equilibrio necessario per regolarizzare anche le funzionalità gastrointestinali spesso colpite dal jet lag.
yoga-viaggio-natura
Photo by Farsai Chaikulngamdee on Unspla

I consigli per praticare yoga in vacanza al meglio

Visti i tanti benefici sarebbe davvero un peccato non praticare anche in vacanza le Asana imparate in palestra. Questo ci permetterebbe anche di continuare ad allenare il corpo in modo tale da non perdere, ad esempio, l’elasticità ottenuta. Ecco alcuni consigli per praticare yoga in vacanza:

  • Porta con te un tappetino yoga portatile
  • Non dimenticare un abbigliamento comodo
  • Crea un rituale che ti permetta di praticare yoga in qualsiasi luogo
  • Cerca lezioni di yoga sul posto: spesso esistono strutture capaci di coinvolgere tanti appassionati “fuori casa”. Potrebbe essere anche un’ottima occasione per fare nuove amicizie con persone che condividono le stesse passioni.

Yoga in gravidanza nei primi tre mesi: frequenze flow

Foto di freestocks.org da Pexels

I benefici di praticare yoga in gravidanza ormai sono più che noti. La pratica quotidiana di alcune Asana particolarmente indicate per i primi mesi di gestazione non solo migliorano l’umore ma  prevengono anche disturbi spesso associati a questo periodo molto particolare per ogni donna che si appresta a dare al mondo un bambino.

I benefici dello yoga nei primi tre mesi

I primi tre mesi di gestazione, si sa, sono spesso i più complicati della gravidanza.

Il corpo inizia ad adattarsi alla nuova vita, cambia forma e l’organismo viene “inondato” di ormoni che, se da una parte contribuiscono alla corretta formazione del feto, dall’altra possono portare la gestante ad alterazioni dell’umore continue.

Lo yoga in questo periodo contribuisce al controllo di questi sbalzi ormonali e ha anche innumerevoli benefici sul corpo. Oltre a diminuire nausea e stipsi, contribuisce ad attenuare i dolori dovuti alla ritenzione idrica.
Inoltre tenendo il corpo attivo durante la gravidanza si avranno meno problemi nel recupero post parto.

Senza dimenticare gli effetti benefici delle tecniche di respirazione in gravidanza che permettono di affrontare al meglio anche il momento del travaglio. Inoltre la concentrazione sulla respirazione attenua la contrazione e i crampi.

Yoga: le Asana principali per i primi tre mesi di gravidanza

Prima di iniziare a praticare yoga è sempre bene chiedere un consiglio al proprio medico di riferimento per poter godere appieno di tutti i benefici dello yoga in gravidanza senza preoccupazioni.

yoga-guerriero-gravidanza
Foto di RF._.studio da Pexels

Durante i primi tre mesi si consigliano asana in grado di rafforzare le gambe, migliorare la circolazione del sangue ed evitare problemi di ritenzione idrica.

Ecco alcune asana perfette per questo periodo:

  1. Il Gatto: la posizione del gatto è perfetta per rafforzare le braccia e la schiena che, inevitabilmente, verrà messa alla prova nei successivi mesi di gravidanza. Fare questa asana è molto semplice. Basterà mettersi a quattro zampe sul tappetino. Le spalle sono perfettamente sopra i polsi e le ginocchia in corrispondenza delle anche. Inspirando porta il mento al petto e ruota le spalle in avanti curvando la parte alta della schiena. Premi a terra con le dita, tenendo appoggiati i palmi. Espirando esegui la retroversione del bacino. Ripeti da 3 a 5 volte.
  2. La Montagna: parti dalla posizione diritta in piedi. I piedi sono alla larghezza dei fianchi. Inizia la posizione allungando la schiena verso l’alto e lasciando le braccia allungate lungo il corpo. Per eseguire la asana prosegui sollevando le punte delle dita dei piedi e lentamente appoggiandole di nuovo al pavimento.
  3. Il Guerriero: anche per questa posizione si parte in piedi su un materassino. I piedi sono sotto le anche. Sposta indietro la gamba sinistra di circa un metro e poi solleva le braccia verso l’alto. Fai attenzione a tenere giù le spalle. Mantenendo le anche in avanti, allunga il coccige verso il basso. Inspira, abbassa il ginocchio sinistro fino a sfiorare il pavimento tenendo le braccia in alto. Guarda in avanti e solleva il busto. Rimani in questa posizione per 5 respiri.
    Mentre espiri solleva il ginocchio sinistro, spingi le braccia verso il basso con i palmi rivolti a terra. Torna nella posizione iniziale e ripeti l’asana per tre volte. Alterna ogni volta le gambe.

Pratiche all’aperto 2021

Qui vi riportiamo gli appuntamenti attualmente confermati* per le pratiche all’aperto e in presenza della primavera-estate 2021, a meno di eventuali modifiche alle disposizioni governative in materia di consensi allo svolgimento delle attività sportive.

PILATES MATWORK AL PARCO DELLA TESORIERA

  • giovedì ore 18:00 e ore 19:00 

*N.B.: Tutte le pratiche in presenza possono essere svolte esclusivamente previa certificazione medica.

Bentrovati! Ricominciamo ad allenarci in Sala

Con grande gioia vi comunichiamo che
da lunedì 1 giugno ricominciano
gli allenamenti
in Sala
negli studi Tassoni – Lagrange – Santa Rita.

Abbiamo dovuto riconfigurare i calendari e i gruppi, quindi raccomandiamo agli iscritti di contattare la segreteria via WhatsApp o telefono cellulare per avere tutte le informazioni dettagliate.

Naturalmente in tutti gli Studi garantiremo

  • massima igiene di ambienti e superfici
  • rispetto assoluto delle distanze di sicurezza
  • eliminazione di elementi e comportamenti potenzialmente rischiosi

Vi invitiamo a consultare QUI le specifiche dei nostri “protocolli di sicurezza”, e chiediamo agli iscritti – per facilitare e velocizzare la ripresa della loro attività – di compilare prima di ogni allenamento l’autodichiarazione accessibile QUI.

Non vediamo l’ora di ritrovarvi dal vivo!
A presto 🙂


Sospensione temporanea delle attività – Arrivederci a presto!

Solo ieri vi avevamo dato una comunicazione diversa, ma da oggi
– Martedì 10 Marzo – anche noi ci fermiamo.

Per garantire al meglio la sicurezza dei nostri utenti, della nostra città e del nostro personale, dobbiamo chiudere i nostri spazi e rimandare tutte le attività in ottemperanza al nuovo decreto.

Voi continuate a praticare da casa…noi continuiamo a lavorare per seguirvi e guidarvi a distanza…e accogliervi “dal vivo” più carichi che mai quando riapriremo i battenti: speriamo che sia un ARRIVEDERCI A PRESTO!

Regolamento interno per la sicurezza e la prevenzione

(aggiornato al 9/03/2020)

Le attività degli Studi proseguono nel rispetto delle prescrizioni governative attualmente in vigore fino a nuove disposizioni

Cosa vi garantiamo

  • In tutte le sale garantiamo il mantenimento e ove possibile il superamento delle distanze di sicurezza prescritte (da 1 a 2 mt), sia per le lezioni a corpo libero che per quelle sui macchinari
  • Le lezioni sono aperte ad un numero di allievi proporzionato alle superfici disponibili: da 3 a 6 persone a lezione nelle pratiche a corpo libero e da 2 a 3 persone a lezione per le pratiche sui macchinari
  • Gli insegnanti mantengono dagli allievi una distanza maggiore di quella solitamente opportuna per la gestione della didattica, dando quanto più possibile all’utenza indicazioni visuali
  • Tutti gli attrezzi, gli strumenti e le superfici d’uso comune vengono disinfettati a ogni cambio lezione
  • In tutti gli ambienti viene praticato il ricambio d’aria a ogni cambio lezione
  • L’accesso agli spogliatoi è disciplinato in proporzione alle superfici disponibili, consentendo l’uso degli stessi a non più di 2 persone contemporaneamente
  • Tutto il personale in attività (insegnanti e collaboratori con altre mansioni) indossa guanti monouso sostituiti a ogni cambio lezione
  • In tutti gli Studi mettiamo a disposizione guanti monouso e prodotti per la disinfezione e l’igienizzazione personale e delle superfici

Cosa vi chiediamo

  • Agli utenti è consentito l’accesso agli spazi per le attività comuni solo se indossano i calzini antiscivolo
  • Ove possibile è suggerito l’uso del proprio tappetino e/o telo personale
  • È consigliato di presentarsi in sala già in tenuta sportiva per ridurre i tempi d’attesa per l’uso degli spogliatoi

Free Yoga 4 Women – due lezioni gratuite dedicate alle donne

Due pratiche speciali dedicate alle DONNE

Gli studi di YOGA PILATES si tingono di rosa!

In occasione della festa della donna ospiteremo due lezioni di yoga pensate per la DONNA ad ingresso gratuito.

  • Sabato 7 Marzo – Yoga al femminile

    ore 11.00 – 12.00 Yoga Pilates Studio Tassoni

    Una pratica che nasce dalla sinergia di due delle nostre insegnanti più esperte, Maria e Roberta
    Il corpo scorre in maniera fluida e dinamica da una posizione (Asana) all’altra in sincronia con il respiro. Il fluire armonico nelle sequenze in rapida successione permette di incrementare la capacità respiratoria e l’energia fisica, di agevolare la circolazione e di disciplinare la nostra mente aiutandoci a raggiungere uno stato di serenità interiore e ad affermare il nostro femminile con fierezza.

  • Mercoledì 11 Marzo – Focus sul primo chakra

    ore 18.00 – 19.00 Yoga Pilates Studio Lagrange

    con Roberta
    Una pratica studiata allo scopo di riarmonizzare il Muladhara, il chakra della radice, posto nel perineo alla base della spina dorsale. È detto anche “chakra della grande Madre”, ed è particolarmente importante non solo perché è legato alla sessualità e richiama il legame materno, ma anche perché custodisce la stabilità e la fiducia in noi stesse. Un primo chakra in equilibrio ci aiuta a sentirci serene, e a vivere con consapevolezza il presente restando pronte a progettare il futuro 🙂

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE
info@yogapilates.it – telefono: 011 19705609 – WhatsApp: 3711812414

2 Marzo – Ripresa delle attività sportive

Il rispetto delle disposizioni messe in atto nei giorni scorsi ha consentito di ridimensionare l’emergenza epidemiologica, pertanto in tutti gli studi YogaPilates di Torino le attività riprenderanno a partire da lunedì 2 marzo.

Per svolgere l’attività in tutta serenità e sicurezza chiediamo ai nostri iscritti di usare solo due piccole accortezze:

  • portare con sé un telo o asciugamano personale da usare sia per le lezioni a corpo libero che per quelle sui macchinari
  • alla fine dell’attività igienizzare gli accessori e attrezzi usati, servendosi dei prodotti da noi messi a disposizione in sala…e dandoci così una mano a non sottrarre minuti preziosi alle lezioni 😉

Arrivederci a presto!

Coccole & Massaggi per San Valentino

Cogli al volo la speciale PROMO di 💗San Valentino💗: due trattamenti al prezzo di uno!
💝 Regala e regalati un momento di coccole!
💝 Sui nostri meravigliosi trattamenti applichiamo uno straordinario sconto del 50%💝: il prezzo di un trattamento è ridotto a 22,50 € anziché 45,00 €

La promozione è acquistabile fino al giorno 14 febbraio ed è spendibile su appuntamento entro maggio 2020 presso gli studi Lagrange, Crocetta e Tassoni. Massimo 10 trattamenti acquistabili.
Durata del trattamento 45 min.

Per informazioni e prenotazioni CONTATTACI